Ricostruzione mammaria


Le tecniche ricostruttive sono attualmente parte integrante del trattamento del cancro della mammella. La ricostruzione mammaria rappresenta una tappa essenziale nel trattamento del tumore della mammella. La ricostruzione non si limita alla forma e al volume mammario omolaterale.

Una delle tecniche più impiegate nella ricostruzione mammaria è rappresentata null’utilizzo sequenziale dell’espansore mammario con protesi. Tale procedura prevede in una prima fase, l’impianto sotto il muscolo grande pettorale di un dispositivo protesico (espansore) che viene aumentato progressivamente di volume con soluzione fisiologica fino a raggiungere l’espansione adeguata; nella fase successiva viene rimosso l’espansore e sostituito con la protesi definitiva. La mammella controlaterale deve spesso essere simmetrizzata e il capezzolo e l'areola ricostruiti.

Tale processo, suddiviso in due o tre interventi, è lungo (un anno) e si indirizza a delle pazienti particolarmente motivate.


Prenota Gratis la tua visita